Iniziative per adolescenti a Dungarvan e dintorni.

Sfogliando il giornale locale Dungarvan Observer ho recentemente scoperto con piacere alcune iniziative per adolescenti interessanti che si tengono nei dintorni di Dungarvan.

La sezione sport dell’Observer è sempre piena di articoli e fotografie e le notizie pullulano indipendentemente dalle stagioni (in Irlanda – come forse sapete – l’hurling e il calcio gaelico sono molto popolari, anche tra le ragazze), ma sono le iniziative per adolescenti alternative che attirano spesso la mia attenzione.

A Dungarvan, lavoro a scuola con alcune adolescenti per l’apprendimento della lingua italiana, e nel tempo libero una volta a settimana, incontro altri adolescenti per seguirli nella loro crescita. Quest’ultimo gruppo – pur essendo misto – è formato principalmente da maschi, e presto inizieremo una nuova serie su diverse tematiche che loro stessi proporranno – per accennarne alcuni già menzionati: paure, fallimento, bullismo, saggezza.

So che il mio amico Ross fa lo stesso a Youghal, e Richard ha probabilmente iniziato qualcosa anche a Bray, ogni tanto ci confrontiamo ed è bello lavorare in rete. Quello che ho letto sul giornale è però qualcosa di diverso. Si tratta di iniziative per adolescenti unicamente ragazze, dai 5 ai 14 anni. Si incontrano nel villaggio vicino chiamato Villierstown – dove è stata organizzata qualche gita anche con i nostri Summer Camps e dove una volta mi sono tuffata anch’io da un trampolino su un fiume – e il loro scopo è creare e dare un po’ più disicurezza (confidence) a queste giovani donne.

Sono divise in tre gruppi (Ladybirds 5 – 7 anni; Brownies 7 – 10 anni; Guides 10 – 14 anni) e ognuno ha almeno un leader responsabile, anche loro preparati e ispezionati dalla Polizia locale esattamente come tutti i nostri insegnanti madrelingua che lavorano con i minori. Hanno anche una pagina Facebook abbastanza attiva: Villierstown Irish Girl Guides.

L’articolo spiega cosa fanno e quanto entusiasmo hanno. Tra le loro recenti iniziative c’è stata una vendita di torte con lotteria per raccolta fondi per il sostenimento delle loro attività. Durante l’anno organizzano anche concerti di canti di natale che mettono in scena alla casa di riposo di Villierstown e serate a tema come quella Australiana di pochi giorni fa, dove hanno cucinato, dipinto, imparato canti aborigeni …e anche raccolto qualcosa per supportare un rifugio per animali.

Le ragazze di Villierstown sono anche ben connesse con le attività locali, come Starbucks, che le ha aiutate nella vendita delle torte, e altre persone che hanno fornito i premi della lotteria. Quando riescono, organizzano gite fuoriporta e cene per stare insieme.

Ho scritto di queste iniziative per adolescenti non tanto perchè mi interessasse pubblicizzare queste in particolari, ma semplicemente perchè penso sia importante per tutti i ragazzi spendere del tempo insieme, confrontarsi sulle sfide che la vita presenta, fare gruppo per farsi forza, avere dei progetti in comune e degli esempi a cui guardare nei momenti cruciali e a cui fare domande difficili. Lo scoprire che dietro l’angolo c’è chi ha cuore le ragazze e in particolare la loro fiducia in sè stesse… è, come si dice in inglese, “precious!” …e sicuramente incoraggia genitori ed educatori a continuare a fare del loro meglio, sapendo che non siamo soli.

Colgo l’occasione anche di ringraziare tutti coloro che pensano ai nostri adolescenti, che progettano serate, corsi, lezioni, momenti educativi. Grazie a tutti quegli adulti che donano il loro tempo, le loro energie e il loro cuore a quegli anni della nostra vita che vedono giovani persone crescere e formarsi. Grazie anche a tutti quegli adolescenti che, consapevolmente o meno, sono dei terreni fertiti in cui coltivare il buon seme. Grazie a te, di aver letto questo articolo su alcune iniziative per adolescenti e su altre riflessioni.